Comune di Impruneta

Piazza Buondelmonti n. 41
50023 Impruneta (FI)

Tel. 055 203641
Fax 055 2036438
Numero Verde 800 475701

Sei in: "Note nel cotto 2011": Bilancio di un'esperienza musicale!

"Note nel cotto 2011": Bilancio di un'esperienza musicale!

Stemma del Comune di Impruneta

"Note nel cotto 2011": Bilancio di un'esperienza musicale!

Nove appuntamenti che hanno scandito questa prima rassegna itinerante sul territorio, nata dalla volontà, dalla collaborazione, dalla passione e dalla disponibilità dell'Assessore alle politiche della formazione del Comune di Impruneta, dagli in segnanti di Educazione Musicale della sezione B della Scuola Secondaria di Primo Grado dell'Istituto P. Levi e dall'accoglienza di alcuni sacerdoti che hanno aperto le loro Chiese, sul territorio, Pozzolatico, Le Rose, Tavarnuzze e Montebuoni, per valorizzare e sostenere i giovani studenti nel loro percorso di studio dedicato alla pratica e alla conoscenza di uno strumento musicale." E' stata la prima edizione di una rassegna - racconta l'Assessore - che cercherò di ripetere anche nei prossimi anni e che ha centrato gli obiettivi prefissati: valorizzare e esternare al di fuori delle mura scolastiche una preziosa risorsa che la Scuola statale continua ad offrire da più di venti anni ad Impruneta; sostenere i nostri ragazzi in questo percorso di studi impegnativo e intenso partecipando ai loro progressi e ai loro successi; condividere tra le famiglie e nelle diverse chiese sparse tra le frazioni l'incoraggiamento per il lavoro e il talento musicale dei nostri studenti".
Nove appuntamenti che hanno regalato: concerti dei ragazzi delle diverse classi ad indirizzo musicale dal repertorio più classico a quello più innovativo; esibizioni e saggi di ex allievi dell'Istituto che hanno proseguito il loro studio e la loro preparazione, facendone un percorso accademico e una professione; collaborazioni di rilievo con professionisti noti nel panorama concertistico italiano come la Confine Ensamble, quartetto di una soprano, Anna Aurigi, una flautista, Gloria Lucchesi, un chitarrista, Carlo Mascilli Migliorini, un fisarmonicista, Alessandro Moretti, che dal 2001 hanno iniziato un'intensa attività di approfondimento e di sperimentazioni di nuove sonorità in un percorso che attraversa persone, strumenti, luoghi geografici, rappresentazioni della mente, episodi della storia."La presenza di musicisti di spessore coinvolti a titolo gratuito per i ragazzi della Scuola - conclude l'Assessore Buccioni - ha elevato ed arricchito la nostra rassegna. Una data tosta, di una eleganza e una raffinatezza uniche, stimolo e input soprattutto per i nostri studenti e pausa di bellezza per tutti noi pubblico partecipe.
Al termine di questo progetto NOTE NEL COTTO, mi preme ringraziare l'intero corpo docente impegnato in prima persona nell'organizzazione e nella promozione dell'iniziativa, la Prof.ssa Gisella Cosi, violino, il Prof. Alessio Monchi, chitarra, il Prof.re Paolo Munaò, pianoforte, e la Prof.ssa Gloria Lucchesi, flauto, anima dell'intero percorso, collaboratrice instancabile e propositrice inesauribile di idee, suggerimenti e spunti. Condividendo la sua valutazione, lascio proprio alla Prof.ssa Lucchesi una considerazione finale della nostra iniziativa: "Questi 9 concerti sono stati tosti, forse troppi, ma un'esperienza unica che credo valga la pena rifare nei prossimi anni. Il pubblico è stato ogni volta caloroso e presente. Facciamo ora una bella riflessione collettiva e prepariamoci a fare tesoro delle cose buone e a migliorare ciò che non è andato bene. La crescita dei ragazzi e delle persone passa anche da esperimenti come questi, visto che la gente non ha l'abitudine di ascoltare musica. E classica per lo più! Abbiamo già ricevuto molte proposte esterne ad Impruneta, concorsi disponibili a mandarci i loro vincitori assoluti, richieste di partecipazioni ad altre rassegne che possono farci entrare in una rete nazionale di scuole ad indirizzo musicale per avviare scambi di concerti sull'intero territorio nazionale".
E tutto questo, quindi, nell'ottica di continuare a lavorare per e con i nostri ragazzi!"